Sfatiamo un po’ di luoghi comuni sulla mastoplastica!

L’intervento di mastoplastica additiva o riduttiva è spesso visto con paura dalle donne che temono di non potere allattare, di avere delle grosse cicatrici o di dover sostituire le protesi dopo anni. Sfatiamo allora un po’ di miti e luoghi comuni sulla mastoplastica.

Si può aumentare il seno senza chirurgia? Come? Con quali risultati?

Oggi si preferisce parlare di mastoplastica additiva come intervento di miglioramento della forma e del volume del seno, piuttosto che come mero ingrandimento del seno. Il concetto primario è ottenere un risultato naturale, il seno aumentato deve sembrare naturale. Questo risultato può essere ottenuto mediante il riempimento del seno con il proprio grasso (lipofilling), oppure con la protesi di silicone. Dall’aprile 2012 non è più possibile migliorare la forma del seno con l’acido ialuronico, sembra infatti che questa sostanza impedisca un’attenta lettura delle ecografie e mammografie.

È vero che non ci si può sottoporre all’intervento di mastoplastica d’estate?

L’intervento di mastoplastica può essere eseguito in qualunque momento dell’anno; anzi d’estate vi sono molte più richieste perché il paziente desidera far mostra del nuovo decolleté. Certo bisogna essere consapevoli che dopo l’intervento occorre un periodo di convalescenza di diverse settimane e l’attività ricreativa al mare è limitata.

Le cicatrici sono visibili?

Le cicatrici della mastoplastica additiva sono generalmente poco visibili, sempre più spesso si tende a nasconderle all’interno dell’areola dove si confondono perfettamente.

Per l’intervento di riduzione del seno è necessario inserire una protesi?

La riduzione del seno non richiede l’uso di protesi; il tessuto mammario viene ripiegato su se stesso (conizzazione) producendo un rigonfiamento (autoprotesi autologa) che simula il rigonfiamento di una protesi.

Che durata hanno le protesi? È vero che bisogna cambiarle dopo un tot di anni?

Grandissimi passi avanti sono stati fatti nei materiali e nelle tecnologie impiegati per la produzione delle moderne protesi mammarie. Le protesi di ultima generazione non vanno sostituite e sono garantite dalla casa produttrice per la durata di vita del paziente. Bisogna utilizzare solo le protesi di altissima qualità che offrono un certificato di garanzia ed una targhetta di tracciabilità. Inoltre sono obbligatori controlli medici e strumentali periodici. Le protesi mammarie di moderna generazione non vanno sostituite ma controllate periodicamente.

Si può allattare dopo un intervento di mastoplastica?

L’allattamento dopo l’intervento di mastoplastica è possibile e raccomandato. Vi sono studi scientifici che garantiscono la totale sicurezza per il bambino. Vi è anche un effetto psicologico positivo sulla madre. Raramente la capacità di allattamento è diminuita dopo la mastoplastica.

Conviene fare la mastoplastica prima o dopo l’allattamento?

La gravidanza e l’allattamento producono dei cambiamenti nella struttura anatomica del seno che richiedono mesi per il ripristino delle condizioni originarie. L’intervento di mastoplastica può essere eseguito dopo almeno sei mesi dalla fine dell’allattamento o della gravidanza nel caso che non si allatti. La mastoplastica additiva, il miglioramento del seno risponde ad un’esigenza di femminilità ed eleganza, ad una necessità di completamento della propria condizione di donna; in quanto tale, non vi è un momento migliore di altri per eseguirla. Alcune giovani donne, prima della gravidanza, ottengono sicurezza e femminilità dall’intervento; altre che lo eseguono dopo la gravidanza, ne ottengono un recupero della propria condizione. L’accento va posto sulla qualità del risultato, la naturalezza, non sul quando. Il quando è quando se ne avverte la necessità. La mastoplastica additiva è un intervento per sempre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...