I rischi della chirurgia plastica e l’importanza di una corretta informazione

In questa intervista ho cercato di chiarire alcuni dubbi relativi al mondo della chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva, con particolare attenzione ai rischi e ai limiti di questa branca della chirurgia.

Benchè spesso presentata dai media come chirurgia del benessere, alla stregua di un bene di consumo senza rischi, così non è. Si tratta, infatti, pur sempre, di chirurgia e, come qualsiasi altro intervento, anche quelli pertinenti all’estetica possono presentare delle complicazioni.
Certamente, è una chirurgia “elettiva”, scelta dal paziente per correggere un difetto o per migliorare il proprio aspetto, e quindi eseguita nei confronti di soggetti non affetti da patologie per le quali l’intervento chirurgico risulti necessario. Di conseguenza, i rischi sono meno frequenti e meno gravi, ma esistono e non vanno negati.

Il primo approccio tra medico e paziente deve essere all’insegna dell’informazione corretta e completa.

Ma com’è la situazione generale in Italia?

Qui per esercitare la chirurgia plastica non è richiesta nessuna specializzazione e qualunque medico può quindi esercitare quest’attività privatamente anche se non ha la formazione e l’esperienza che serve. Si tratta di una grande carenza del nostro sistema sanitario e la Sicpre sta cercando di aprire un tavolo tecnico sulla chirurgia plastica presso il Ministero della Salute in modo da stabilire delle regole precise.

In attesa di queste regole, per evitare di cadere nella trappola di un medico che fa sembrare tutto facile e senza rischi, meglio fare un check up completo del professionista a cui affidarsi.
Controllare il sito internet, verificare il curriculum in modo da capire qual è la sua formazione ed esperienza, sentire più di un parere aiuta aiuta indubbiamente a chiarirsi le idee.
La cosa più importante, però, è il contatto diretto con il medico: già dopo un primo colloquio si può intuire la personalità e la professionalità del chirurgo, e ciò sia dal punto di vista della competenza medica che dell’aspetto psicologico.
Mai scegliere comunque solo sulla base della pubblicità più accattivante o del prezzo più basso. Per risparmiare, infatti, molte donne si affidano a mani straniere nei Paesi dell’Est o in Tunisia, Brasile, Argentina, Indonesia, pagando talvolta un prezzo più alto in termini di salute.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...